Leggere i fenomeni prendere decisioni. ABC di statistica per il medico (o per l’infermiere)

Il mondo delle decisioni mediche e infermieristiche oggi difficilmente riesce a prescindere dagli elementi quantitativi. La statistica e l’epidemiologia sempre più aiutano a ordinare, classificare, descrivere le dimensioni dei fenomeni sia in ambito sanitario-organizzativo che in campo clinico-assistenziale.

L’epidemiologia analitica e l’epidemiologia clinica si spingono ancora più in là, dando dei pareri pesanti sulle differenze osservate e sulle relative spiegazioni; alcuni esempi sono rappresentati dalla pericolosità dei fattori di rischio, ma anche dall’efficacia degli interventi preventivi, curativi, riabilitativi, palliativi, nonché dalla validità dei test in ambito diagnostico.

Il percorso qui proposto si propone di partire dall’ABC: ripensare la statistica come base della lettura epidemiologica, a sua volta vista al servizio di clinica e organizzazione, ma senza perdere di vista il legame con il mondo della ricerca e della letteratura scientifica.

1. Familiarizzare con alcuni concetti base della statistica, descrittiva e inferenziale.
2. Comprendere le radici della variabilità in ambito clinico-assistenziale.
3. Ragionare sull’utilità del campionamento. Introdurre il concetto di inferenza statistica. Comprendere lo studio e l’analisi della dipendenza tra variabili e il nesso di associazione vs causa.
4. Approfondire il tema del rapporto tra dati, confronti e deduzioni associative e causali.

Quattro moduli di mezza giornata ciascuno.

Modulo 1. Definizioni di base: dato, soggetto, variabile, matrice, riga, colonna, cella, concetto di definizione operativaLe variabili, classificazione.
Variabili qualitative o nominali, valori e frequenze assolute, relative, proporzioni e variabili binarie, esempi di tabelle e graficiVariabili quantitative, numeriche, discrete, continue, le scale di valori, gli indici di posizione dei dati, moda, mediana, quantili, esempi di tabelle e grafici, distribuzioni di frequenza, semplici e cumulative. La media e le sue proprietà.

Modulo 2. La variabilità e i suoi indici, varianza e deviazione standard.
Probabilità, odds, probabilità condizionata, legge dell’indipendenza.
La distribuzione di Gauss e la legge binomiale.

Modulo 3. Campionamento. Statistica bivariata, lo studio della dipendenza.

Modulo 4. Cenni all’analisi multivariata.

  • Tipologia:

    Online, blended o residenziale

  • Destinatari:

    Il Corso è rivolto agli operatori sanitari (medici, infermieri, terapisti, psicologi, biologi…) sia di ambito clinico che organizzativo.

  • Durata del corso:

    16 ore / 2 giorni

  • Pre-requisiti:

    NESSUNO